Il film della settimana [Sonic]

sonic-il-film

Sì cazzo, lo so che sembra che ci piacciano i film derivati dai videogiochi. Ma non è così. O meglio: non è questo il caso. E’ vero: abbiamo recensito un botto di film di Uwe Boll derivati da videogiochi, ma in questo caso si tratta di Uwe: il regista più premiato come il peggior regista del millennio. Ad ogni modo, come anticipavo, non è il caso di Sonic. Sonic sono andato a vederlo al cinema perché lo volevano vedere i figli. Quindi non aspettatevi che io sia sensibile (sia nel bene che nel male) a questa pellicola della quale non me ne fregava un cazzo. Ma sta di fatto che:

A ennemila anni dalla sua scomparsa cinematografica (causa casini personali) torna Jim Carrey. A ennemila mesi dalla sua preview (causa modifica della computer grafica) arriva al cinema Sonic. E quindi un po’ di curiosità me l’avrebbe dovuta accendere ed invece no, proprio di Sonic non me ne fregava un cazzo; tuttavia sono stato costretto a vederlo. E il verdetto è: una merda. Perché? In sintesi: il film è un’americazzata. Ma di quelle americazzate alla Steven Seagal; di quelle con il poliziotto bravo ragazzo americano che salva porcospini spaziali del cazzo. Jim Carrey è la macchietta di sé stesso. Poco convinto, poco nella parte; probabilmente (come me) di Sonic non gliene fregava un cazzo. Ed in fine: anche la computer grafica non mi è parsa al passo con i tempi.

sonic3

Voto: 2

di Shimmiro Bukake

Pubblicato in Il film della settimana | Contrassegnato , , , | 1 commento

Il film della settimana [Too old to die young]

totdy5

In questa calda estate 2019 ho dato spazio a qualche serie televisiva trascurando il mio amato cazzeggio alla playstation. Fortunatamente per me la qualità delle serie era altissima; sfortunatamente per i blog, di conseguenza, non ci saranno i soliti improperi che accompagnano il 99% delle nostre recensioni. Era mia intenzione premiare Chernobyl della serie più cazzuta del 2019; tuttavia a scalzarla dal podio ci ha pensato Refn e la sua serie Too old to die young. Una serie non adatta a tutti. Controversa e dai momenti altalenanti. Forse troppo lunga (tanto che, mano nel cuore, Refn gli ultimi due episodi poteva tranquillamente tenerseli su per il culo). Tuttavia la smodata e immotivata violenza (tanto che un vero giornalista ha commentato dicendo che la storiella e troppo storiella per giustificare un utilizzo simile della violenza), l’interpretazione eccelsa e la mano santa di Refn rendono i pochi minuti di qualità tanto alti da far meritare a questa cazzo di serie il podio di Top serie 2019 e il fottutissimo 10 che si becca di valutazione finale.

totdy2

 

VOTO: 10.

 

di Shimmiro Bukake

Pubblicato in Il film della settimana | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il film della settimana [Alita]

Alita3

Non ricordo esattamente quando ho letto Alita per la prima volta; ricordo (e forse mi sbaglio) di averne avuto più di una versione interrotta. Forse prima da Granata Press, poi dopo da Marvel prima che fosse comprata da Panini; di certo, ci ho impiegato quasi una decade a finire l’opera a fumetti e anche se non la ricordo con chiarezza ho la sensazione che in soldoni mi ha più che spaccato il cazzo. Alita (come in seguito Berserk) parte con una storia che piace per proseguire con una storiella del cazzo poiché il mangaka molto probabilmente non si aspettava il successo della sua opera e quindi non potendola interrompere come da plot originale ne inventa uno nuovo che, tristemente, c’entra poco o un cazzo con le vicende originali.

Ora, tutta questa supercazzola non c’entra una sega con Alita il film, poiché, come succede per tantissime pellicole, il film in carne e computer grafica non prende spunto dal manga bensì dall’abbastanza mediocre anime degli inizissimi degli anni 90. E quindi vi chiederete: e allora che cazzo ci ammorbi con i tuoi ricordi del manga? Rispondo: Perché le sensazioni che ho avuto per il manga sono le stesse che ho avuto per questa pellicola: una misera storiella comune a tante altre.

Alita2

Opera trascurabile che vede sia nella realizzazione che nella sceneggiatura tutto quello che è trito e ritrito nella letteratura e nella cinematografia di fantascienza sui cyborg. Due coglioni così.

Voto: 4.

 

di Shimmiro Bukake

Pubblicato in Il film della settimana | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il film della settimana [X-men Dark Phoenix]

x-men_dark-phoenix-recensione

Molto spesso quando ci troviamo ad avere a che fare con saghe filmiche ( leggete bene, ho scritto saghe non altro) semi-infinite come quella degli xmen non sappiamo come posizionarci.

La lunga serie degli x men, iniziata nel 2000, arriva oggi, tra sequel,prequel,intramezzi, trammezzini, film solisti e reinterpretazioni della Asilyum, a “dark phoenix”.

Quest’ultimo dovrebbe essere la conclusione di una trilogia iniziata con “x men l’inizio” e seguita dal ( bellissimo) “xmen – giorni di un futuro passato”, che riprende un pò vicende degli xmen prima di arrivare ai giorni nostri, il tutto condito da un cast molto meno danaroso di quello dei primi film ( da hugh jackman a halle barry) ma non per questo meno talentuoso.

Eppure qualcosa in questo film non ha funzionato, ma prima di andare avanti facciamo un breve recap su cosa racconta questo film.

Tutto è incentrato sulle vicende di Jean grey, mutante donna, con poteri psichici, che, a seguito di un salvataggio spaziale, ha la sfiga di diventare la fenice nera ( con tutti cazzi che ne seguono) dopo esser venuta a contatto con una strana nube galattica.

La trama del film e tutti I vari step, hanno il difetto, nella prima parte, a parer mio ,di avere un taglio troppo semplicistico e veloce. Ho avuto quasi l impressione di trovarmi di fronte ad una puntata di un telefilm. Alcuni punti chiave non vengono spiegati ne ampliati. La psicologia dei personaggi non viene minimamente spiegata (e chi conosce gli xmen sa che la loro psicologia I loro intrecci sono un puttanaio inespclicabile che vale la pena di raccontarte). Tutto si sviluppa velocemente e purtroppo anche banalmente. Anche Magneto, villain per eccellenza degli xmen, rimane vittima di uno sviluppo del film che banalizza e svilisce gli Xmen . Nella sua mise hippie, sembra uscito dal mulino bianco e pronto a a salire su una nave di Greenpeace con greta thundeber”Salviamo ilpianeta”stocazzo.

Le scene di combattimento e scontro a New york sono poco efficaci, forse per il fatto che si è deciso di girarle in notturna ( forse anche per risparmiare sugli effetti speciali).

Fortunatamente nel finale il film si riprende (e bene) e ognuno rientra nei suoi canoni. Magneto fa magneto, Xavier fa xavier e il cattivo è cattivo. Dal finale si capisce che il film, poteva essere una bomba e la trama non era male. A fine film si ha la sensazione di un occasione persa. Anche Xmen dark phoenix è forse vittima di una post produzione indecente e di scelte nel montaggio non legate alla volontà del regista, come purtroppo sta ultimamente succendo troppo spesso nell industria cinematografica ( per fare un esempio basta vedere Batman Vs superman, per capire quale scempio si possa sottoporre un film di fattura eccezionale quando a guidare montaggio è la produzione e non il regista ).

Peccato, perchè a bene vedere, dark phoenix poteva essere un filmone e invece è un filmicchio che non si vale di 6 euro di biglietto al cinema, ma una mera visione su qualche canale tra x anni.

Peccato.

 

XMenDarkPhoenix

di Maurices

Pubblicato in Il film della settimana | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Il film della settimana [Overlord]

MV5BYTUzYmJlNDgtMzM2ZS00N2ZkLWJjY2ItNzM0ZmVjMWU5OTA3XkEyXkFqcGdeQXVyMjQwMDg0Ng@@._V1_

Ormai avrete capito che ci piacciono i filmoni di guerra conditi di supernaturale. Ci piacciono tanto eccome. Overlord è un buon rappresentante del genere: splatteroso, costoso e divertente. Sorprende soprattutto l’eccezionale utilizzo degli effetti speciali negli aspetti più “balistici” del film. Mentre la trama è un pochino più deludente di quello che mi aspettavo. Ma per il resto non c’è un cazzo da dire: un trash movie di ottima fattura che, diciamolo, spreca degli incredibili effetti speciali che cazzo, non si vedono utilizzati nemmeno nel più serioso film di guerra del cazzo.

Da vedere.

Voto: 7

overlord-banner-grande-ita

 

di Shimmiro Bukake

Pubblicato in Il film della settimana | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Il film della settimana [Avengers, Endgame]

https _blogs-

Generalmente (ma anche no) marzo è il mese in cui escono i giochi per la Play che acquisto. Non ho mai capito perché questo mese è così importante da un punto di vista videoludico, ma a me va benissimo perché è lontano dalle festività e in tasca son tornati qualche dieci euro da spendere in games. Now, tutto ciò va in conflitto con la recensione di film poiché se gioco col cazzo che mi rimane tempo per vedere film.

Ora, dato che ad aprile è uscito Avengers Endgame, e dato che non me ne poteva fregare meno di un cazzo, non era mia intenzione recensirlo. Ed invece in parecchi mi hanno chiesto di vederlo ed eccomi qua, lontano dalla Play, a buttare 3 fottutissime ore della mia vita dietro a ‘sta merda di un tedio mortale.

Di nuovo, tornando alla recensione, possiamo dire che Endgame è suddiviso in 3 momenti: noia – già visto – noia. 10 colpi di sandalo sui coglioni farebbero meno male delle 3 ore di questo monotono e sovrastimato film del cazzo che non aggiunge nulla a quello già visto in Infinity War (se non consideriamo che Infinity War è moooolto meno noioso). E non mi voglio concentrare su Thanos per evitare spoiler ma anche lì, raga, ridicolo: la continuity tra i due film non regge nemmeno a livello di design dei personaggi.

La merda su tutti i fronti.

Voto: 3

avengers-endgame-thanos-1557753630

 

di Shimmiro Bukake

Pubblicato in Il film della settimana | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il film della settimana [Fury]

fury_ppl

Uno dei concetti che ribadisco solitamente è quello per il quale se non ho ancora visto un film del mainstream qualche motivo ci sarà. A volte è un sesto senso che mi dice che deve essere merda di cane, altre volte è proprio una involontaria incapacità di visionare un’opera. Tuttavia è molto raro che io non guardi con i miei occhietti curiosi un film di guerra splatteroso. Fury fa parte di questi rari casi. Perché? Perché m’avevano detto che era Star Wars con i carri armatini della seconda guerra mondiale… ed in effetti così è: convinto da un’altra persona che me ne ha elogiato storia e tendenza splatterosa ho deciso di guardarlo e… in effetti… il film è Star Wars che incontra 300 durante la seconda guerra mondiale… a bordo di un carro armato.

Fury_2014

In sintesi: una merda colossale: Brutto, recitato alla cazzo di cane, Pitt che non ci sta a fare un cazzo e in certe scene sembra pensarlo anche lui, una trama di una banalità da far cagare figurine Panini dal culo.

 

Una cosa atroce.

Voto: 3.

di Shimmiro Bukake

Pubblicato in Il film della settimana | Contrassegnato , , , | Lascia un commento